Radici nel tempo

Una pietra d’inciampo per Olga

Mantenere viva la memoria del passato è un compito sacrosanto delle generazioni attuali e future: è dovere di tutti ammonire e ricordare onde evitare che

Radici nel tempo

L’aristocrazia friulana e la fioritura dei monasteri longobardi

Negli ultimi anni la vicenda delle origini dell’abbazia di Santa Maria di Sesto, di cui ancora oggi la fondazione è incerta, è stata interpretata, tenendo

Radici nel tempo

Una storia di mille anni: la comunità ebraica di Venezia

Una delle più interessanti curiosità che riguarda Venezia è che fu il luogo d’origine di una parola ormai diffusa in tantissimi dizionari di diverse lingue:

Radici nel tempo

Gino Luzzatto: un profilo

La storia di Ca’ Foscari non può esser raccontata senza passare per coloro che, nel corso dei suoi 150 anni, contribuirono a darle lustro. Tra

Radici nel tempo

Le Anguane, lavandaie a protezione delle anime

Ogni leggenda ha una radice storica, poi trasfigurata dalla creatività dell’uomo. Il tempo della mitologia popolare si liquefà come neve al sole ricombinandosi in molteplici

Radici nel tempo

Quando Ca’ Foscari era fascista

Quando si parla di studi e di Venezia non si può fare a meno di pensare all’ateneo per eccellenza della Laguna, indissolubilmente legato alla sua

Radici nel tempo

La cicogna che sconfisse l’aquila

Un terrore nero attanagliò i cuori degli abitanti di Aquileia quando, nel 452 d.C., videro arrivare le armate unne sotto le loro mura. Attila, il

Radici nel tempo

Il cantiere navale di Monfalcone tra Ottocento e primo Dopoguerra

La storia del cantiere navale di Monfalcone comincia nel 1907, quando la famiglia Cosulich, originaria di Lussino, decide di iniziare la costruzione dell’industria navale che

Radici nel tempo

La prima stampa europea del Corano arabo

Soltanto quindici anni dopo la morte di Aldo Manuzio, precisamente tra il 1530 e il 1538, gli stampatori ed editori Paganino e Alessandro Paganini hanno

Radici nel tempo

L’emergere della comunità d’ Aviano

All’ombra e sotto la protezione di un castello fiorì la comunità d’Aviano al tempo dello Stato patriarchino. Si sviluppò in qualità di enclave politica ed ecclesiastica