Weekend è sinonimo di svago e intrattenimento. E Pordenone non si fa mai mancare nuove opportunità per stupire il suo pubblico. Dal 26 al 28 febbraio vi aspetta al Teatro Verdi lo spumeggiante e ironico Nudi e crudi con Maria Amelia Monti e Paolo Calabresi: una commedia coinvolgente, capace di suscitare emozioni forti e contrastanti, divertente ma dal retrogusto introspettivo. Per info e orari consultate il sito del Teatro Verdi.

Per gli amanti dell’aria aperta appassionati di arte e pittura, sabato 27, è previsto alle ore 09:00 presso piazzetta San Marco il ritrovo per la partenza dell’itinerario cicloturistico in città Un aperitivo con il Pordenone, organizzato dall’associazione A Ruota Libera. Sarà possibile ripercorrere su due ruote i luoghi più rappresentativi della carriera artistica di Giovanni Antonio de Sacchis, detto il Pordenone, il più noto pittore friulano del Rinascimento. Per adesioni e quote di partecipazione consultate il sito dell’associazione.

A chi non avesse ancora avuto l’occasione di visitarle, ricordiamo che questo weekend si concluderanno le mostre Yume – sogni giapponesi e Impressione astratta – capolavori grafici della stamperia d’arte Albicocco (Galleria d’arte moderna e contemporanea di Pordenone Armando Pizzinato, viale Dante 33) e Assisi. La densità del silenzio (Centro Culturale Casa Zanussi di Pordenone, via Concordia 7).

Infine, domenica 28 chiudiamo questo ricco weekend con una tranquilla passeggiata per il centro di Pordenone tra le bancarelle del mercatino dell’usato, dove antichi cimeli e strane suppellettili si alterneranno davanti agli occhi curiosi dei visitatori più attenti, creando un’atmosfera di festa pregna di ricordi e aneddoti del passato.

Condividi: