Pausa caffè

Dogman, non il classico gangster movie

L’ultima fatica di Matteo Garrone è, a mio avviso, uno dei più bei film italiani del 2018 e conferma il regista romano come una delle

Pausa caffè

Il filo nascosto

Prima che iniziate questo articolo, una premessa è doverosa. Non appena avrete finito di leggerlo, se ancora non avete visto il film, cercate su internet

Pausa caffè

Studio Ghibli: la fabbrica dei sogni. In ricordo di Isao Takahata

In questi giorni è venuto a mancare il regista giapponese Isao Takahata, fondatore, col maestro Hayao Miyazaki, dello Studio Ghibli. Takahata nasce nel 1935 nella prefettura di Mie,

Pensieri tra le pagine

“Chiamami col tuo nome e io ti chiamerò col mio”

Elio, giovane diciassettenne, appassionato lettore e abile pianista, ama la musica con tutto se stesso, dedicando buona parte delle sue giornate alla trascrizione di brani

Pausa caffè

The Creepy of Oz: un mistero da brivido

Il film The Wizard of Oz è un grande classico del cinema americano, che ancora fa sognare le ragazzine e i ragazzini di tutte le

Pausa caffè

Vivere

Della mia adolescenza ricordo tutto. La inseguo quotidianamente, come se fosse una cara amica che non mi vuole più vedere. Dalla mia vita se n’è

Pausa caffè

I quattrocento colpi, una cronaca dell’adolescenza

Quest’oggi Pausa Caffè vi porta al cinema per raccontarvi di uno dei film simbolo della Nouvelle Vague francese, Les quatre cents coups (I quattrocento colpi,

Pausa caffè

Silvia. Restare o andare?

Silvia ha ventidue anni, lavora come cameriera, si prende cura di suo padre, di suo fratello e della casa. Poi arriva, o meglio torna Franco,

Pausa caffè

Ambientecinema: la divulgazione creativa

­ Anche quest’anno l’International Short Film Festival di Pordenone si conclude lasciando nell’aria una brezza di cultura, cinema, internazionalità e vivace immaginazione. FMK non ha mai

Pensieri tra le pagine

The Help – Kathryn Stockett

“I have a dream” recita Martin Luther King nel 1963, quando sognava che diventasse evidente per tutti una realtà che egli già riteneva scontata, ossia