Una sorprendente scoperta a Tolmezzo

Una grande scoperta è stata annunciata al Centro Servizi Museale a fianco del Museo Carnico delle Arti Popolari “Michele Gortani” di Tolmezzo, lo scorso 4 maggio. L’ambito è quello paleografico, della scrittura antica, e protagoniste sono una laureanda, un libro scollato e una professoressa di paleografia. Ma, per meglio capire, partiamo dall’inizio. Di fronte alla […]

Italo Svevo da critico letterario a romanziere

Un aspetto piuttosto occulto del profilo di Svevo scrittore è l’attività di critico letterario che svolse dapprima presso la redazione dell’«Indipendente», dal 1880 al 1890, e in seguito presso quella del «Popolo di Trieste», negli anni 1926-1928. I contributi di Svevo in questi due giornali sono importanti perché contribuiscono a illuminare la sua idea di […]

Il risveglio della signorina Prim

Due sono i modi in cui possiamo trarre piacere dalla lettura di un romanzo. Il primo è quando il nostro protagonista, l’eroe, deve superare ostacoli e sconfiggere nemici per ottenere quello che cerca, quando sembra che tutte le forze del male si siano scatenate contro di lui, e solo grazie al suo coraggio, alla tenacia, […]

Da dove nasce la poesia

La poesia è parte del nostro mondo fin dalla nostra nascita. Le canzoncine di mamma e papà per farci addormentare, le filastrocche ripetute all’infinito con gli amici, San Martino di Carducci, che tutti abbiamo imparato a memoria, i laboratori di scrittura creativa alle medie, la grande letteratura delle superiori: musicalità, rima, ritmo, metafora e simbolismo […]

Il più grande uomo scimmia del Pleistocene

Chi sa in che era geologica siamo oggi? Nell’Olocene. L’Olocene è cominciato circa diecimila anni fa, ma i nostri antenati uomini-scimmia risalgono al Pleistocene, l’epoca precedente, entrambe facenti parte dell’era Neozoica o Quaternaria. Cos’era successo prima? Be’, i dinosauri girovagavano circa 250 milioni di anni fa (nella Seconda era, il Mesozoico), e anche loro erano […]

I sogni appesi

Sono i corpi a fare le storie. Con le loro cicatrici. Le forme delle costole; la lunghezza del collo. Oltre i minuscoli quadratini della zanzariera c’è il richiamo del mondo che bisbiglia il mio nome. L’odore della primavera lo impacchetta come fosse un regalo di compleanno. Ma io me ne sto seduto dietro la scrivania. […]