Settembre è ormai iniziato e l’estate, purtroppo, volge al termine. Gli eventi però non mancano e, anzi, a giudicare dagli appuntamenti del week-end che ci aspetta sembra proprio che ci siano tutti i presupposti per poter salutare al meglio la bella stagione.

Sicuramente chi ha voglia di vivere in serenità e allegria le ultime sere estive e magari eseguire gli ultimi passi di danza al suono della fisarmonica non rimarrà deluso. In provincia di Udine è infatti tempo di sagre. Sono in corso e si protrarranno per l’intero fine settimana la Sagre dai Pirûs a Pavia di Udine, la Sagra delle patate di Godia e la Fieste in Paîs a Passons. Tutti e tre sono appuntamenti storici dell’estate friulana e ciò denota il fatto che nemmeno a settembre viene meno la voglia di passare qualche ora in compagnia e all’aria aperta. Da segnalare in particolar modo per sabato 5 lo spettacolo di Teo Teocoli a Pavia di Udine con ingresso gratuito e il concerto dei Carnicats al parco Azzurro di Passons nel contesto della Fieste in Paîs. Attraverso il sito di Paesi in Festa è possibile accedere alle pagine web delle sagre e ottenere ulteriori informazioni.

Da venerdì 4 a domenica 6 settembre si svolgerà a Palmanova la Rievocazione storica A.D. 1615. Palma alle armi. La città stellata si immergerà nelle atmosfere secentesche per un fine settimana rievocando l’inizio della guerra degli Uscocchi o guerra del Friuli, quando Palmanova diventò, nel mese di settembre 1615, un punto strategico per le truppe veneziane prima della calata su Gradisca. Durante questa tre giorni storica la città verrà animata dalle esibizioni degli sbandieratori e dalle sfilate di rievocatori in abito storico, moschettieri, picchieri e truppe di soldati. Il cuore pulsante della Rievocazione sarà costituito come ogni anno dal Gruppo Storico Città di Palmanova, che sarà affiancato da oltre 650 figuranti appartenenti a gruppi italiani o stranieri e provenienti da Slovacchia, Ungheria, Repubblica Ceca, Finlandia, Germania e Polonia. Oltre 150 saranno le tende che costituiranno l’accampamento allestito accanto a porta Cividale, che consentirà a visitatori e turisti di vivere ambientazioni secentesche anche di vita popolare. L’evento è organizzato dal Comune di Palmanova con il sostegno della Regione Friuli Venezia Giulia. Maggiori info al sito del Gruppo Storico Città di Palmanova.

Chiudiamo infine segnalando che sabato 5 settembre alle ore 21 si terrà il concerto Redipuglia, la leggenda “1914-1918 Suoni di memoria”, organizzato da ANBIMA (Associazione Nazionale Bande Italiane Musicali Autonome) in occasione delle celebrazioni del 100esimo anniversario della Prima Guerra Mondiale. Il Sacrario Militare di Redipuglia, luogo simbolo dei caduti della Grande Guerra, farà da cornice al concerto commemorativo che sarà eseguito dalla Formazione Bandistica Giovanile Regionale del Friuli Venezia Giulia, composta da circa 130 giovani strumentisti provenienti da diverse bande musicali della regione e diretta dal Maestro Marco Somadossi. Il programma musicale, adeguatamente ricercato per questo evento particolare, si articolerà in un percorso storico iniziando da una composizione scritta in zona di guerra nel 1916, alternando poi brani composti appositamente per l’occasione da artisti contemporanei con brani della tradizione popolare. L’intento dei giovani della Formazione Bandistica Giovanile Regionale del FVG è quello di trasmettere, attraverso il linguaggio della musica, un messaggio di pace e ribadire il fermo pronunciamento di rinuncia alla violenza a favore di un dialogo di fratellanza e solidarietà fra popoli. L’evento rientra nel programma ufficiale delle commemorazioni del centenario della Guerra Mondiale a cura della Presidenza del Consiglio dei Ministri. Ulteriori informazioni al sito del centenario della Prima Guerra Mondiale.

Fine settimana, dunque, all’insegna della musica, del divertimento e della storia, che offrirà anche spunti di riflessione importanti. Non ci resta che augurarvi buon week-end!

Condividi: