Articoli dell'autore

Pordenonelegge

Responsabilità e speranza: incontro con Eugenio Borgna

“Io sono responsabile per quello che dico, non per quello che capisci tu!”: quanti di noi, durante un litigio o in seguito a un malinteso,

Pensieri tra le pagine

La ragazza del treno – Paula Hawkins

Mi sono sempre trovata d’accordo con chiunque affermasse che un buon romanzo non si distingue solo dalla qualità dell’intreccio. Di libri coinvolgenti se ne leggono e trovano

Pensieri tra le pagine

Svetlana Aleksievic, ovvero: la voce dell’umano

Svetlana Aleksievich è stata insignita, nel 2015, del Premio Nobel per la Letteratura. Non scrive romanzi, non si legge per la fluidità della scrittura o

L'oppure

Ultimo weekend di gennaio: tre mostre da visitare

In attesa che il clima si scaldi almeno un po’ e che i festeggiamenti di Carnevale inizino ad animare le vie cittadine, abbiamo pensato di

L'oppure

Eventi del ponte dell’Immacolata a Pordenone e dintorni

Il primo fine settimana di dicembre sarà, per alcuni fortunati, più lungo del solito: è in arrivo il ponte dell’Immacolata, che porterà con sé una

L'oppure

Restiamo umani

Tra ieri sera e questa notte, per la seconda volta, Parigi ha vissuto nel terrore. Più di centocinquanta vittime, alle quali si aggiunge un danno

Pensieri tra le pagine

Monaldi e Sorti – Imprimatur

Ad un lettore particolarmente razionale, il romanzo storico risulta particolarmente ostico. Nulla a che vedere con le minuziose digressioni politico – sociali o le lunghe

L'oppure

Casa Zanussi festeggia il suo cinquantesimo compleanno

Luogo di studio e aggregazione, indispensabile per la crescita e lo scambio reciproco: non solo servizio offerto agli studenti, ma anche promotore di eventi culturali

L'oppure

Le persone e le cose: incontro con Roberto Esposito

Nel linguaggio comune, la distinzione tra cosa e persona è netta e priva di sfumature: tra i due enti esiste un rapporto di reciproca separazione

L'oppure

David Leavitt – I due hotel Francfort

Lisbona, 1940. Due coppie di ebrei americani, entrambe in attesa del transatlantico che le riporterà in patria (lontano dalle persecuzioni naziste), si conoscono al Café Suiça